La prima attività, durante un attacco simulato di social engineering, è di procurarsi una “falsa identità”. Questo permette di essere più credibili alla “vittima” durante la simulazione e quindi più efficaci. Per fare questo uno degli strumenti più veloci è usare il sito Fake Name Generator